ECCO COME I COMPORTAMENTI DIFFICILI DI TUO FIGLIO TI POSSONO AIUTARE

Ecco come i comportamenti difficili di tuo figlio  possono essere una risorsa!

Inizio questo articolo oggi con la bella e chiara testimonianza di una mamma che, per migliorare la relazione con suo figlio, ha cercato di ottenere modalità concrete per aiutarlo nella gestione dei comportamenti e delle sue risorse e per farlo…si è messa in gioco anche lei.

Le sue parole non hanno bisogno di parafrasi, cito dalla email riportata sopra:

(…)”lavorando su me stessa, mettendomi continuamente in discussione ed analizzando più a fondo le mie emozioni, spesso di paura accompagnate da tristezza o da rabbia, ho potuto modificare il mio atteggiamento nei suoi confronti.”

(…)” effettivamente ho capito che con le urla o la sola autorità lo mandavo spesso in confusione, o alzava il muro e anche ciò che voleva essere un mio suggerimento appariva ai suoi occhi come un rimprovero col risultato che poi non risolvevo nulla e spesso mi sentivo colpevole e frustrata e mi ritrovavo puntualmente a scusarmi con lui per la mia reazione eccessiva..Insomma un gran casino fuori e dentro di me…”

(…) “Lavorando su me stessa capisco sempre di più quanto sia necessario fermarsi davvero ad ascoltarsi e  “lasciare andare” ciò che è superfluo e che può, a lungo andare, solo danneggiarci.”

Ecco ringrazio questa mamma innanzitutto per il lavoro che ha fatto con fiducia e dedizione, senza mollare mai anche nei momenti più difficili…quelli dove non ci si capisce, quelli dove senti una ferita al petto quando la maestra ti richiama davanti a tutti per dirti che tuo figlio ha fatto qualcosa che non va, quelli dove la rabbia o le incomprensioni ti mandano in tilt, quelli dove le tue paure o resistenze più profonde inquinano il tuo modo di vedere il tuo bambino e quello che fa o gli succede e non riesci però a controllare questa cosa che ti sfugge di mano e ti senti disorientata e ti senti fragile di fronte ad un compito immenso…

La ringrazio anche per la concretezza e la schiettezza con cui ha descritto i punti nevralgici della sua evoluzione proprio nei momenti ‘clou’ portando un prezioso esempio in cui tante mamme potranno riconoscersi e non sentirsi più così ‘strane’ e in cui potranno trovare elementi concreti che spiegano come è possibile cogliere l’opportunità di un reale e positivo cambiamento proprio dai momenti più difficili col proprio bambino.

In questo senso l’ascolto di se stessi, è fondamentale.

Una mamma di fronte ai comportamenti difficili e ai capricci del bambino, dopo di un pò si sente svilita e impotente e più lei si scoraggia più lui avverte questa sua insicurezza che lo manda in titlt e la pungola nei punti deboli anche arrivando a mancarle di rispetto, sembrando arrogante e prepotente.

A questo punto una mamma perde la fiducia in se stessa, comincia a dubitare di essere in grado di superare quelle barriere, di poter risolvere la situazione, di poter aiutare suo figlio.

Questo la fa sentire frustrata, inadeguata e indebolita.

Ovviamente in una sensazione del genere non ci può essere crescita nè spazio per accogliere idee nuove e positive!

Invece è fondamentale che la mamma ritorni a riconoscere ed esercitare il proprio valore, come?

Recuperando quelle forze ed abilità innate che in questa Società con abitudini frenetiche, maschili e mirate ai risultati veloci Lei non sente più, non sa di avere.

In questo senso dico che i figli sono come Maestri che entrano nelle famiglie per insegnare qualcosa di importante.

I figli, con la loro energia sfrenata, con la loro innocenza senza filtri sentono e vanno a toccare proprio le corde che- come si scoprirà- stonavano nella vita quotidiana.

Se tuo figlio ha comportamenti che ti mettono al muro, che ti disorientano, che ti hanno sfinita…se alcuni comportamenti si ripetono e ritornano ciclicamente e magari ti riconosci in certi comportamenti, proprio quelli che ti urtano di più, proprio quelli che ti fanno più “male”…arrenditi, comincia a pensare che forse, come recita il detto ‘non tutto il male vien per nuocere’…Ammetti l’idea che forse c’è qualche schema da rompere per crearne nuovi più in linea con i tuoi veri bisogni e quelli del tuo bambino.

Quali sono? Come si fa a saperlo?

Sorrido perchè spesso le mamme a questo punto desiderano sapere la risposta subito…abituati come siamo ai quiz televisivi…

La relazione con tuo figlio invece …vorrei che la vedessi come un’opera d’arte!

Immagina una delle più belle sculture di Rodin….o un dipinto di Klimt o Van Gogh o una canzone di Lucio Dalla….il successo di questi artisti è arrivato quando si sono permessi il tempo e la Libertà di fare la Loro Rivoluzione e di dedicare un tempo infinito e costante ad immaginare, provare, cesellare, pulire tutto in sintonia con il loro SENTIRE profondo fatto di emozioni, di sogni, di sensazioni da accogliere, conoscere, gestire ed incanalare in qualche modo nei loro capolavori e tutto questo sempre con la fede che prima o poi sarebbe arrivato il momento di dire..oh Ecco è proprio così che deve essere!

Nessuno ha potuto insegnare loro come fare…si sono ascoltati, criticati, distrutti e rialzati e hanno creato e continuato a creare!

Per questo motivo ho creato un percorso ” RICOMINCIO DA ME”  apposta per aiutare le mamme a ritrovare il proprio Potere innato di Sapere cosa è giusto per sé stesse e per il proprio bambino, per saper ristabilire le priorità in ogni situazione e sentire quale risposta giusta dare al proprio figlio nei vari momenti del quotidiano, imparando a fargli sentire la propria presenza anche a distanza.

Tu mamma spesso temi il mondo emotivo di tuo figlio, poichè ti può sembrare a volte come uno scrigno inaccessibile…

Ricorda però che tuo figlio è cresciuto dentro di te, la sua pancia legata alla tua.

La pancia è la sede delle emozioni…

Allora a volte è difficile parlare

A volte è impossibile capire

Però quello che tuo figlio sente Tu lo puoi sentire..

Riporta l’attenzione al Tuo sentire!

Per info e contatti http://www.bimbivivi.com/contattami/

 

 

P. Iva 02683610352 - albo 3838
Susy Bellesia - Via F. Casartelli 16 - 42122 Reggio Emilia Reggio Emilia
susybellesia@bimbivivi.com